Home Attualità Blocco stipendi statali, è scontro anche in Molise: le forze dell’ordine proclamano lo stato di agitazione
Attualità - 6 Settembre 2014

Blocco stipendi statali, è scontro anche in Molise: le forze dell’ordine proclamano lo stato di agitazione

Lo scontro tra il Premier Renzi e ed i dipendenti pubblici si accende anche in Molise. Il blocco degli stipendi per il quinto anno consecutivo ha provocato la dura reazione dei sindacati delle forze di Polizia  Siulp, Siap, Silp-Cgil, Ugl Polizia di Stato, Coisp, Consap e Uil Polizia che, sulla scia  della protesta nazionale, annunciano battaglia.

Le associazioni sindacali, per la prima volta nella storia della Repubblica, hanno proclamato anche nella provincia di Campobasso  lo stato di agitazione e promettono azioni eclatanti.

Nello specifico, si legge nella nota, “verranno garantiti soltanto i servizi essenziali a tutela del cittadino ed in generale dell’orina della sicurezza pubblica ma ma non la reperibilità, gli orari di servizio diversi da quelli canonici ed ogni altra forma di programmazione delle attività lavorative non contemplate dalle norme contrattuali”.

Inoltre, proseguono le parti sociali, “Le ripercussioni sui servizi disposti in occasioni delle manifestazioni folcloristiche o sportive evidenzieranno una chiara e forte presa di posizione degli uomini e delle donne della polizia di stato ormai stufi di sopportare un disagio in termini economici e di risorse non più sostenibile”.

I sindacati hanno altresì evidenziato come gli 80 euro promessi da Renzi non siano mai arrivati nelle buste paga dei poliziotti. Inaccettabile, dunque, un’ulteriore riduzione del salario attraverso il taglio delle indennità e degli scatti retributivi.

“Le forze dell’ordine meritano maggiore attenzione e considerazione – concludono –  altrimenti la protesta continuerà sulla scorta delle indicazioni provenienti dalle segreterie nazionali”.

M.D.U.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Lucio Pastore: “Elisoccorso non decisivo per salvare la vita al bambino di Venafro”

L’undicenne venafrano ricoverato al Santobono di Napoli continua la sua lotta per la vita …