Home Attualità Sblocca Italia, ambientalisti e costruttori in allarme. “Troppo cemento”. “Pochi fondi”
Attualità - Italia - Politica - QD - 31 Agosto 2014

Sblocca Italia, ambientalisti e costruttori in allarme. “Troppo cemento”. “Pochi fondi”

Anche se per motivi diversi, il decreto Sblocca Italia presentato venerdì da Matteo Renzi riesce a mettere sulla stessa linea gli ambientalisti e i costruttori. Il succo è: così non va. Legambiente e Verdi gridano al rischio di “cementificazione del demanio” e parlano di “sostegno a interventi devastanti per il territorio”. Mentre l’Ance, che rappresenta il mondo dell’edilizia, sottolinea che le risorse sono troppo poche: “3,8 miliardi non bastano e non rappresentano uno choc per l’economia”, ha detto il presidente dell’associazione, Paolo Buzzetti. Tanto più che i fondi disponibili subito ammontano a soli 200 milioni per quest’anno e 500 per il prossimo.

leggi tutto su Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Venafro. Avvistato germano reale con i suoi 9 pulcini nelle acque del Rava

Il Rava di Venafro, corso d’acqua che chiude a sud l’abitato e che sovente è in cronaca pe…