Home Attualità Voto di scambio, M5S: “Grasso dimettiti”. Lui: “Non potevo intervenire”
Attualità - Italia - Politica - QD - 30 Agosto 2014

Voto di scambio, M5S: “Grasso dimettiti”. Lui: “Non potevo intervenire”

Il giorno dopo la sentenza della Cassazione – che, giudicando il caso di un ex politico siciliano, ha messo in luce come con la nuova legge sul voto di scambio, approvata in aprile (la modifica del 416 ter), per condannare si dovrà dimostrare che l’utilizzo del metodo mafioso per procacciare elettori è parte dell’accordo col clan, e che dunque occorrono prove più stringenti per dimostrare che il politico abbia accettato di beneficiare della “forza di intimidazione” propria delle mafie – scoppiano le polemiche. Ad attaccare è il Movimento 5 Stelle, l’unico che, al momento dell’approvazione definitiva della nuova legge sul voto di scambio, disse “no”.

leggi tutto su Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Procedure COVID-19, da Neuromed un successo per il Molise

L’Istituto Neuromed comunica che, così come già annunciato dall’Asrem nel corso della gior…