22.1 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 24, 2024

Molise, una regione a rischio

AttualitàMolise, una regione a rischio

di ENZO DI GAETANO

Autonomia regionale sempre più a rischio. In particolare, l’ultima tegola cascata in testa al Molise è quella della possibile soppressione della Corte d’Appello di Campobasso.
Si tratterebbe dell’ennesimo colpo basso inferto a un Molise sempre più in bilico e sempre più associato alla futura Marca Adriatica, che non è una marca di sigarette o di pomodori in scatola, ma il possibile nome della macroregione che nascerebbe dall’unione tra Marche, Abruzzo e Molise. In sostanza la bozza di riforma della giustizia, che il governo Renzi dovrebbe varare il prossimo 29 agosto, prevederebbe, insieme alla responsabilità civile dei giudici, anche la soppressione di numerose corti d’appello, tra cui quella di Campobasso. Facendo così si tornerebbe a tanti anni fa, quando gli avvocati e i processi molisani, per il secondo grado, dovevano emigrare in direzione Napoli.
Oggi, con la riforma in preparazione, cambierebbe il posto: non più Napoli, ma Ancona, con ulteriori costi e sacrifici, sia per gli avvocati, che per testimoni e imputati. La sostanza è, però, che i molisani, per chiedere e ottenere giustizia, dovranno affrontare spese e trasferimenti ancora più gravosi.
Inoltre, se va via la Corte d’Appello, immediatamente dopo salterebbe anche il tribunale di Larino, tenuto fino ad oggi in vita proprio per garantire il minimo di sedi giudiziarie, tre, previsto per mantenere in vita il secondo grado di giustizia.
In conclusione, una catastrofe, che si aggiunge a tanti altri segnali negativi, come il mancato inserimento della regione nell’obiettivo convergenza, o la mancanza di certezze sul collegamento autostradale. E tutto sotto la spada di Damocle della riforma del Titolo V della Costituzione che toglierebbe alle regioni gran parte delle competenze finora conquistate in decenni di lotta e contrapposizione col governo centrale. Insomma, quel tanto invocato federalismo andrebbe definitivamente a farsi benedire. Costa troppo e l’Italia non se lo può permettere, così come non sembra potersi permettere i costi di una piccola regione come il Molise.

Ultime Notizie