di ENZO DI GAETANO

Arriverà il prossimo 22 luglio, sui conti correnti dei dipendenti Ittierre, il pagamento del mese di Giugno della Cassa integrazione straordinaria. Mentre domani, il tribunale di Isernia deciderà sull’omologa del concordato.
L’Inps di Isernia, continuando a lavorare a tutto spiano, come promesso, ha elaborato la Cigs di giugno per i 600 lavoratori che solo pochi giorni fa avevano riscosso le indennità di aprile e maggio. Possono così tirare il fiato le famiglie dei dipendenti Ittierre, rimaste praticamente senza alcun reddito per circa tre mesi. Una situazione delicatissima per i risvolti sociali ed economici nel capoluogo pentro.
La Cigs andrà avanti per un anno e, nel frattempo, la Oti di Rosati e Bianchi potrà iniziare a lavorare e a programmare il futuro. Il patron di Officine Tessili Italiane, la new company nata dalle ceneri di Ittierre, ha avviato diversi contatti con griffe e licenze importanti, in modo da far ripartire, entro l’autunno, tutta la complessa macchina dell’industria tessile di Pettoranello.
Si parla di accordi in corso con Ferrè e con altri marchi di spicco e, almeno con le intenzioni, Pettoranello dovrebbe ripartire a tutta birra, con parecchie sorprese.
Tutto dipende, comunque, da quello che deciderà il giudice Emiliano Vassallo domani, quando dovrà far sapere se omologherà, o meno, il concordato.
Dalla sua decisione dipende il futuro stesso del polo tessile. Le sorprese non sono escluse. Sono sempre possibili ricorsi contro l’omologa, come successo, per esempio, con Esattorie Spa, dove l’omologa c’è stata, ma c’è subito stato anche il ricorso alla Corte d’Appello della Regione Molise. Il motivo?
Presto detto, con l’omologa è la Regione che deve parecchi soldi a Marcucci. Se invece l’omologa venisse bocciata dalla Corte d’Appello, la Regione non dovrebbe più nulla. Insomma una questione di soldi.
Per concludere con Ittierre, domani giornata decisiva, ma le sorprese non sono escluse del tutto.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…