di SERGIO DI VINCENZO Prima che arrivi il Governo a spazzare via tutto, ossia quegli enti che il premier Renzi definisce enti inutili, l’Unioncamere corre ai ripari, mettendosi al lavoro su una bozza di riordino degli enti camerali, tale da permettere sì di risparmiare, ma anche di continuare a garantire servizi essenziali agli associati. Tanto per cambiare, anche il Molise dovrà fare sacrifici. Campobasso e Isernia saranno accorpate, formando un’unica presidenza. La novità è emersa ieri, durante un incontro che si è tenuto a Roma, al quale ha partecipato anche il presidente della Camera di commercio di Isernia, Pasqualino Piersimoni. Isernia non perderà la sede, ha assicurato il responsabile dell’ente camerale di corso Risorgimento. Ciò che cambia è solo l’assetto organizzativo: “L’unica differenza è che si avrà una solo governance – ha detto -: ci sarà un solo presidente per tutta la regione e un solo consiglio. Varia anche il numero di consiglieri: dagli attuali 23 si dovrebbe passare a 11/13. Questo, per sommi capi, prevede la bozza. Ma fino all’approvazione qualcosa potrà comunque cambiare. Vedremo come andrà a finire”.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, il Rotary Club illuminerà il campanile della chiesa di San Pietro

Giovedì prossimo, 24 giugno 2021, sarà inaugurata ad Agnone all’imbrunire la nuova i…