I militari della Stazione Carabinieri di Montaquila hanno tratto in arresto un quarantacinquenne del luogo, poiché destinatario di ordinanza di custodia in carcere emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Salerno che lo ha condannato ad espiare una pena di 5 anni, quattro mesi e 15 giorni, dei quali due anni e tre mesi ancora da scontare, per i reati di violenza sessuale ed estorsione. L’operazione attuale suggella, con la condanna definitiva, una attività investigativa avviata dai militari del Norm della Compagnia Carabinieri di Venafro che, nell’anno 2005 arrestarono in flagranza di reato l’uomo per i delitti di violenza sessuale ed estorsione in danno di una giovane donna, proprio mentre riceveva dalla sua vittima una somma di denaro. La donna infatti si era convinta a sporgere denuncia e portare alla luce una storia dolorosa di abusi e ricatti che continuava da 6 anni, allorquando l’arrestato, dopo averla posta in stato di incapacità facendola ubriacare e successivamente averne abusato sessualmente, la fotografò in pose compromettenti ed inizio a ricattarla; per lei iniziò un calvario fatto di pretese economiche e sessuali che ebbe fine solo grazie al pronto intervento dei militari.

Potrebbe interessanti anche:

Teresa Salgueiro incanta il Teatro Savoia. Pubblico estasiato dalla cantante portoghese

Musica e letteratura, un viaggio in Portogallo per voce e chitarra, contrabbasso e percuss…