Una giovanissima fisica molisana alle «Rencontres de Physique de la Vallée d’Aoste»,prestigiosa manifestazione scientifica internazionale, nella quale, nel corso degli anni, sono state rese note, in anteprima assoluta, alcune grandi scoperte scientifiche, come quella della Supernova 1987.

Si tratta di Valentina Santoro, nata a Campobasso,al secondo anno di dottorato di ricerca in fisica delle particelle presso l’Università di Ferrara, ed attualmente a Stanford, in California, impegnata  nell’esperimento “BaBar” sull’antimateria.

Al congresso che si è tenuto presso Hotel Planibel di La Thuile, Valentina Santoro ha relazionato proprio sull’esperimento che sta conducendo nei laboratori californiani. La giovane molisana ha presentato uno studio dettagliato su una particella scoperta più di trenta anni fa, ma che dalle ultime indagini si sta rilevando molto più ricca di quel che si pensava, e che probabilmente rappresenta una novità rispetto al Modello Standard, ovvero l’attuale mappa dell’energia della materia.

L’ennesimo esempio della validità e della professionalità dei nostri giovani, che al di fuori dei confini regionali e nazionali riescono a raggiungere livelli di eccellenza anche in un campo, come quello della fisica, certamente impegnativo.

M.D.U.

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso, il Comune ottiene 900 mila euro per realizzare un nuovo impianto sportivo polivalente

L’idea è quella di creare un luogo di aggregazione per i giovani di due zone di Campobasso…