Brutta notizia per Capracotta: a causa della mancanza di neve, il centro altomolisano non potrà ospitare le finale di Coppa Europa di sci di fondo. Lo hanno annunciato in una nota congiunta il presidente di “Capracotta 2014”, Agostino Angelaccio, il sindaco Antonio Vincenzo Monaco, e Michele Conti, responsabile dello “Sci Club Capracotta”: “Con immenso rammarico, ma con senso di responsabilità – si legge in una nota – nella mattinata odierna abbiamo comunicato agli organi nazionali della FISI ed a quelli internazionali della FIS che non siamo in grado di garantire la fattibilità della fase finale di Coppa OPA. Ieri, personale esperto ha effettuato un sopralluogo lungo la pista e ha constatato che per la mancanza di un precedente sottofondo, la poca neve caduta ha poca consistenza (si tratta di uno spessore limitato pieno di acqua e aria) e, comunque, le temperature primaverili e le previsioni meteo non offrono nulla di buono. Ci eravamo preparati con grande entusiasmo a questo importante evento per onorare degnamente il centenario del nostro Sci Club e per offrire alla Regione Molise una vetrina di grande interesse internazionale. Le prime iscrizioni arrivate da parte di diverse Federazioni straniere, lasciavano già intravedere un grande successo in termini di partecipazione. Graditissima era giunta anche l’iscrizione di circa 20 atleti degli Stati Uniti D’America, ciò ad ennesima dimostrazione dell’importanza della manifestazione che avrebbe valicato anche i confini Europei.
Per noi si tratta solo di un “rinvio”, speriamo a breve, e continuiamo a guardare al futuro con la serenità che ci ha contraddistinto in questi mesi di duro lavoro per preparare ed organizzare al meglio la manifestazione sportiva.
Siamo convinti che gli organi nazionali ed internazionali della FISI e della FIS torneranno a premiare la nostra località con l’assegnazione di altre manifestazioni di interesse internazionale. Oggi facciamo gli auguri alla località che ospiterà l’evento sportivo in sostituzione di Capracotta, augurando agli atleti che parteciperanno di coronare i loro sogni e le loro aspettative. Ricordiamo che nel mondo degli sport invernali si verificano con frequenza simili situazioni dovute alla carenza di neve ed al conseguente trasferimento in altre località di manifestazioni programmate da tempo. Nel 2004 accadde che Capracotta ospitò una tappa del circuito di coppa Europa in sostituzione di una località alpina che non aveva le condizioni di innevamento. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che in questi mesi ci sono stati vicini, grazie di cuore a tutti”.

Potrebbe interessanti anche:

Assemblea Diocesana, ad Agnone la relazione sul Sinodo della Chiesa

Si terrà questo pomeriggio ad Agnone, alle ore 17 presso al Chiesa SS Maria di Costantinop…