Home Apertura Pronto l’azzeramento della Giunta. Esce Scarabeo entra Cotugno
Apertura - Attualità - Editoriali - Idee e opinioni - Politica - QD - 22 Febbraio 2014

Pronto l’azzeramento della Giunta. Esce Scarabeo entra Cotugno

di PASQUALE DI BELLO

Con il vertice dei partiti di maggioranza, si è aperta la fase di verifica politica all’interno del centrosinistra. Una resa dei conti interna che è destinata a travolgere l’assessore Scarabeo il cui posto, una volta liberato, andrà al consigliere di Rialzati Molise, Vincenzo Cotugno.  

Il vertice con i partiti di maggioranza ha dato via libera all’azzeramento della Giunta. Pieni poteri quindi al presidente Frattura che nelle prossime ore darà corso a quello che è il principale effetto di questa nuova fase: l’avvicendamento in Giunta di Massimiliano Scarabeo (Pd) con Vincenzo Cotugno (Rialzati Molise). Una svolta reclamata a gran voce dalla formazione neocentrista che, pur essendo la seconda della coalizione che ha portato Frattura sullo scranno più alto della Regione, è restata sostanzialmente a bocca asciutta. E’ questo uno dei primi effetti del cambio al vertice della dirigenza del Pd, con l’insediamento alla segreteria regionale di Micaela Fanelli.

La fase di cambio si concluderà martedì prossimo, giorno in cui è prevista la riunione di maggioranza con tutti i consiglieri del centrosinistra al gran completo. I passaggi, abbastanza lineari, nascondo però altri retroscena. Primo tra tutti l’idiosincrasia reciproca tra Frattura e Scarabeo, un rapporto che non è mai decollato e che ha avuto momenti durissimi di scontro, ultimo tra tutti la vicenda di Funivie Molise, società sulla quale Frattura è andato a valanga sostituendo con un proprio fedelissimo un altrettanto fedelissimo di Scarabeo. C’è poi la vicenda interna al Pd. Sia alle primarie nazionali, sia a quelle regionali, i due si sono trovati su barricate diverse, fronti talmente distanti da far parlare qualcuno che adesso si sia giunti ad una vera e propria resa dei conti con tanto di epurazione.

A livello nazionale, inoltre, c’è l’affermazione prepotente di una nuova classe dirigente e l’impressione che se ne ha è quella di una vera e propria palingenesi, uno spoil system che non risparmia nessuno e che, in alcuni casi, sfiora il vero e proprio cannibalismo politico. Insomma, si mangiano tra di loro, mentre il mondo e i guai gli girano attorno e loro non capiscono o, peggio, fanno finta di non capire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, Domenica delle Palme tragica: due vittime in poche ore. Sale a 222 il numero dei positivi

E’ stata una domenica delle Palme tragica in Molise, con il decesso, nel giro di poc…