Terribile incidente sulla Bifernina nei pressi del bivio per Guglionesi tra una macchina e un trattore. Una domenica passata nell’atmosfera natalizia si è trasformata in una tragedia per una famiglia di Campobasso che viaggiava su una Peugeot 206 e che stava rientrando a casa. A perdere la vita è stata una donna, 44 anni, Maria Rosaria Fiorito. Era seduta al lato passegero e non dietro come si era detto in un primo momento. Sui sedili postetriori, invece, nel suo seggiolino c’era la figlia di 3 anni. Il marito, 45 anni, era invece alla guida. Loro stanno bene, solo qualche piccola contusione, miracolosamente scampati a un schianto micidiale. Sono stati dimessi già ieri sera dal San Timoteo di Termoli dove erano stati portati dal 118 e dalla Misericordia. Per la donna invece non c’è stato nulla da fare. E’ morta sul colpo. La peugeout sulla quale viaggiava si è schiantata con violenza contro il rimorchio di un trattore, guidato da un uomo di 69 anni, che stava lasciando la Bifernina e stava svoltando a destra per raggiungere un’azienda agricola. La zona è quella subito dopo il conservificio, dunque un rettilineo, su cui non sono stati trovati segni di frenata. L’impatto è stato tremendo, la macchina è andata completamente distrutta. L’abitacolo sventrato dalle lamiere spigolose del rimorchio. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri di Guglionesi a cui è stato affidato il compito di ricostruire la dinamica. Hanno accertato che il rimorchio era adeguatamente illuminato, ora c’è da capire cosa sia successo e a che velocità procedesse l’auto. Il traffico ha subito forti rallentamenti con lunghe code in entrambe le direzioni. Intanto questa mattina è stata eseguita l’ispezione cadaverica nella camera mortuaria del cimitero di Guglionesi, dove è stato accertato che il decesso della donna è avvenuto per il gravissimo trauma cranico riportato con l’incidente.

Potrebbe interessanti anche:

Guardie mediche, l’Asrem verso la precettazione per garantire i servizi scoperti in basso Molise

L’indicazione arriva direttamente dal Presidente della Regione e Commissario ad acta…