Percopo ha mentenuto le sue promesse. Dopo il sopralluogo effettuato al San Francesco Caracciolo qualche giorno fa, il direttore generale dell’Asrem ha firmato una delibera di potenziamento dell’ospedale di Agnone.
Ci saranno nuovi locali per il pronto soccorso del ‘San Francesco Caracciolo’ e arriveranno un biologo e un radiologo che andranno a potenziare i due reparti. In particolare, sarà spostato e potenziato anche l’ufficio accettazione, ampliato e riqualificato il Pronto Soccorso, ristrutturato, infine, l’ingresso principale dell’ospedale.
Si tratta dei primi risultati dell’operazione rilancio della struttura sanitaria altomolisana promessa dal presidente Paolo Frattura in occasione del festival regionale dell’Avanti, tenutosi nel mese di settembre proprio ad Agnone.
E, nella delibera datata 22 ottobre, il direttore generale dell’Asrem, Angelo Percopo ha assegnato al Caracciolo nuove figure professionali che garantiranno servizi indispensabili all’utenza. Inoltre nel documento viene citata la ristrutturazione del pronto soccorso in una nuova area dell’ospedale agnonese.
Un risultato atteso da tutta la popolazione della cittadina che, da sempre, vede nel proprio ospedale un punto di riferimento preciso per la difesa della qualità della vita non solo di Agnone ma di tutto l’Altomolise.

Potrebbe interessanti anche:

Castel del Giudice, attivo il nuovo ATM Postamat

Prosegue il programma di impegni di Poste Italiane a favore dei piccoli comuni molisani. È…