Il relitto della Costa Concordia è tornato in posizione verticale. E’ come se fosse tornato a galla il Titanic. Dopo quasi venti ore di lavoro, alle 4 del mattino, il raddrizzamento si è concluso con successo. E il relitto della enorme nave ha raggiunto la posizione verticale appoggiandosi sul falso fondale a 30 metri di profondità. Un progetto ingegneristico mai realizzato prima, che ha attirato l’attenzione dei media di tutto il mondo. Un successo e la fine di un incubo per gli abitanti dell’isola del Giglio.

Leggi tutto su Il Sole 24Ore

 

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 143 nuovi positivi, un ricovero e 224 guariti

I dati Covid adesso con il bollettino dell’Asrem. Sono 143 i nuovi positivi riscontrati in…