di Manuela Iorio

Franco Russo, 82 anni, è stato trovato poco dopo le 14 nella casa di campagna a Rio Vivo a Termoli, in via del Piviere. Era sepolto da un cumulo di terra, da rami e pezzi di radici 

Il suo cane, un setter inglese, lo ha vegliato per ore. E’ rimasto vicino al suo padrone che ormai non respirava più per tutto il tempo, e da lui non voleva allontanarsi nemmeno quando sono arrivati i familiari e hanno fatto la drammatica scoperta. Sepolto da un cumulo di terra, da rami e pezzi di radici c’era il loro caro. Franco Russo, 82 anni, è stato trovato poco dopo le 14 nella casa di campagna a Rio Vivo a Termoli, in via del Piviere. Sono andati a cercarlo il genero e il figlio che non l’avevano visto rientrare a casa per pranzo. Cosa sia successo, per ora, resta un mistero. Le indagini sono affidate alla polizia, in questi giorni coordinati dal dirigente Francesco Lagrasta. L’uomo è stato trovato nel terreno di sua proprietà, oltre un muro di contenimento che lui stesso aveva costruito e alto circa un metro. Quella parete serviva proprio a contenere una possibile frana del costone che si alza a picco sulla campagna. Due le ipotesi. Che l’uomo possa aver tentato di pulire quell’area dalle sterpaglie e magari tirando qualcosa abbia provocato la piccola frana. Oppure che invece il terreno abbia ceduto all’improvviso da solo, travolgendo il poveruomo. Il pm di turno non ha disposto l’autopsia e i funerali sono stati già fissati. Sconvolti i familiari dell’82enne, ma anche i vicini, che raccontano che l’anziano tutti i giorni si recava in campagna a passare il tempo e a coltivare qualche ortaggio. Sempre con il suo cane, a cui era tanto affezionato, e che gli è rimasto accanto fino alla fine.

Potrebbe interessanti anche:

Guardie mediche, l’Asrem verso la precettazione per garantire i servizi scoperti in basso Molise

L’indicazione arriva direttamente dal Presidente della Regione e Commissario ad acta…