Home Apertura Crisi dell’edilizia, non basta l’esenzione dell’Imu
Apertura - QD - 30 Agosto 2013

Crisi dell’edilizia, non basta l’esenzione dell’Imu

Appello dell’Acem al governo regionale: “Il tema della modernizzazione urbanistica non può più essere rinviato e deve entrare nell’agenda prioritaria anche del Governo regionale”.

Anche l’Associazione Costruttori Edili del Molise plaude alle ultime decisioni prese dal Governo sull’Imu. L‘Acem ha apprezzato, in particolare, l’esenzione sugli immobili invenduti che “risolve finalmente una situazione paradossale e assolutamente penalizzante per il settore delle costruzioni”, afferma l’associazione.

Ci auguriamo che questa scelta costituisca un punto di non ritorno e un nuovo approccio nei confronti dell’impresa edile”, ha dichiarato, in particolare, il presidente dell’Acem, Corrado Di Niro. Commenti positivi dagli imprenditori edili arrivano anche sulle ulteriori misure contenute nel decreto legge varato dal Governo. Gli interventi riguardano lo sblocco di 10 miliardi per i debiti della pubblica amministrazione, l’alleggerimento del regime fiscale sugli affitti a canone concordato, investimenti per l’edilizia sociale e l’erogazione dei mutui per l’acquisto della prima casa.

Il tema della modernizzazione urbanistica non può più essere rinviato – ha consluso il presidente dell’Acem – e deve entrare nell’agenda prioritaria anche del Governo regionale”. E con le centinaia di imprese in crisi e le migliaia di posti a rischio in Molise, in questo settore, più che un consiglio, quello dell’Acem è un vero e proprio appello ad agire, e subito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Una quindicina di alunni positivi, il sindaco Ruscetta chiude l’istituto comprensivo

Il dato nuovo, decisamente allarmante, arriva da Bojano, dove nelle ultime ore sono risult…