Home Attualità Frattura in Conferenza Unificata: interventi condivisi per l’edilizia scolastica
Attualità - Evidenza - QD - 2 Agosto 2013

Frattura in Conferenza Unificata: interventi condivisi per l’edilizia scolastica

Più efficacia negli investimenti sull’edilizia scolastica senza disperdere un solo euro. E’ il monito del governatore, Paolo Frattura, a margine della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che ha presieduto in mattinata. “Le Regioni hanno espresso una intesa in materia di edilizia scolastica durante la Conferenza Unificata – ha aggiunto Frattura. Stiamo lavorando con il Governo – ha spiegato Frattura – per valorizzare lo strumento della programmazione territoriale degli interventi, assicurando la collaborazione istituzionale e la sinergia delle azioni da attuare”. Del resto “la scuola è un settore fondamentale rispetto al quale sono urgenti investimenti”.Più in particolare, secondo la stima dell’Unione delle Province italiane, per risolvere i problemi degli edifici scolastici occorrerebbero circa 9 miliardi di euro. Se, invece, si aggiungono gli immobili di proprietà comunale e statale, la cifra tocca gli 11 miliardi. La vice presidente della Toscana, Tragetti, ha anche ricordato il lavoro e l’impegno delle Regioni per ottenere importanti impegni del Governo contenuti nel “Decreto del Fare”: i 100 milioni ogni anno per un triennio di Inail e gli ulteriori 150 milioni per il 2014 (emendamento all’articolo 18) per la riqualificazione e la messa in sicurezza delle scuole. L’altra novità dell’intesa riguarda l’impegno all’utilizzo dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, che consentirà di ripartire le risorse tenendo conto del fabbisogno effettivo di ogni Regione.

Potrebbe interessanti anche:

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Corte

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Co…