Coltivava su un fondo agricolo di sua proprietà piante di canapa indiana. Opportunamente essiccata avrebbe garantito un buon raccolto di marijuana. Il “pollice verde” in questione è un giovane di 25 anni: è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione di Monteroduni. I militari dell’Arma, durante un controllo del territorio, avevano da qualche giorno individuato la località dove il giovane aveva impiantato, curandone la crescita, due piante di canapa indiana che avevano raggiunto l’altezza di una quarantina di centimetri. Beccato con le mani nel sacco, i militari hanno provveduto a estirpare e sottoporre a sequestro le due piante segnalando il giovane all’autorità giudiziaria per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Potrebbe interessanti anche:

Candidature, partiti in alto mare. Incognita collegi per entrambe le coalizioni

E’ un vero e proprio rompicapo il toto candidature che si sta giocando sui tavoli ro…