Vicenda Ittierre. Due le notizie. La prima è che c’è stata un’assemblea del personale alla presenza di Amico Antonelli, segretario regionale della Uiltec. La seconda è che Scarabeo ha convocato per mercoledì prossimo i fasonisti creditori dell’azienda.
L’assemblea del personale è stata convocata dalle Rsu per discutere del probabile ritardo nel pagamento delle retribuzioni preannunciato dalla direzione aziendale che ha però garantito l’erogazione del dovuto non appena la Regione darà il reale via libera alle garanzie necessarie all’ottenimento di un credito bancario per cinque milioni. Dopo una lunga discussione, ci si è aggiornati a lunedì. Intanto Amico Antonelli chiederà al prefetto la convocazione di un tavolo tecnico, allargato a Regione e proprietà, per definire un percorso condiviso in grado di garantire il pagamento delle retribuzioni ai dipendenti. Sull’argomento dei rapporti Ittierre-Regione, l’azienda sostiene di aver già mandato tutta la documentazione necessaria sia alla Finmolise che alla Regione stessa. È solo in attesa di una decisione della Giunta Frattura, che tarda ad arrivare. Sull’altro fronte da registrare l’intervento del Comitato Aziende Tessili Molisane che afferma: “A seguito della richiesta inoltrata giovedì 11.07.2013, l’Assessore allo Sviluppo Economico, Massimiliano Scarabeo, ha immediatamente preso contatti con lo scrivente Comitato e ha dato la propria disponibilità per un incontro da tenersi già all’inizio della prossima settimana. Lo stesso Assessore ha confermato che sta già lavorando alla questione riguardante il finanziamento concesso dalla FinMolise alle Aziende dell’indotto tessile molisano ed ha assicurato che cercherà di trovare ogni forma possibile per garantire il più ampio sostegno della Regione all’intero comparto. Ma, al contempo, la speranza è che con l’occasione si riesca ad affrontare complessivamente la questione legata alla ITTIERRE guidata da Antonio Bianchi. Le schermaglie cui abbiamo assistito fra l’Azienda e la Regione Molise hanno generato molta confusione che deve necessariamente trovare chiarezza. La Regione si è resa disponibile a concedere una ulteriore fideiussione alla ITTIERRE a condizione che siano prestate garanzie REALI a copertura e che il 50% dell’importo sia destinato al pagamento di tutti i crediti vantati dai fasonisti molisani. E’ in grado l’Azienda di prestare queste garanzie reali? Non lo sappiamo. Lo ha già fatto? Non lo sappiamo. Se lo ha già fatto, allora in che modo, ovvero quali garanzie ha prestato? Non lo sappiamo. Dalle risposte a tali domande deriva il futuro dell’intero comparto”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, ancora una vittima:si tratta di un uomo di 77 anni di Isernia. Un nuovo ricovero e un solo positivo

Ancora una vittima del Covid in Molise. Si tratta di un uomo di 77 anni di Isernia, che er…