34.9 C
Campobasso
domenica, Luglio 14, 2024

Il giallo di Campomarino: le ipotesi del criminologo Bruno. Intanto il caso a ‘Chi l’ha visto’

AttualitàIl giallo di Campomarino: le ipotesi del criminologo Bruno. Intanto il caso a 'Chi l'ha visto'

E’ un caso molto anomalo”. A sostenerlo non sono solo gli inquirenti, ma lo dice anche Francesco Bruno, il noto criminologo che è stato interpellato da Telemolise sul misterioso caso del cadavere restituito dal mare e ancora senza identità. Il professore nonostante la sua lunga esperienza non si è mai trovato di fronte a un caso simile, un vero rompicapo. In attesa di informazioni più precise che solo l’autopsia potrà dare Bruno non se l’è sentita di escludere l’ipotesi del suicidio. Quella sorta di imbragatura artigianale che legava collo, torace e gambe, con i pesi agganciati all’altezza del petto e dell’ombelico e annodata sul davanti fanno ipotizzare che l’uomo se la sia costruita da solo e che l’abbia indossata. Forse era sotto l’effetto di droghe o alcol. Ma il fatto che nessuno abbia ancora denunciato la scomparsa di questa persona, nonostante dal giorno del ritrovamento e da quello ancor prima della morte siano passati almeno dieci giorni apre la porta all’ipotesi più inquietante. Secondo Francesco Bruno potrebbe trattarsi di un uomo già conosciuto alle forze dell’ordine, dunque un pregiudicato. “Questo ovviamente farebbe pensare a un atto delinquenziale, dunque a un omicidio e per questo ancora nessuno denuncia la sua scomparsa” ha affermato Bruno, anche lui concorde con gli inquirenti che si possa trattare di uno straniero, elemento che renderà ancora più difficile il riconoscimento. Proprio nel pomeriggio di oggi inizierà l’autopsia all’Istituto di medicina legale di Foggia dove questa mattina è stato trasferito il corpo su richiesta della professoressa Margherita Neri. Intanto il caso è finito a ‘Chi l’ha visto’ e sul sito internet della trasmissione c’è già la scheda nella sezione ‘Corpi senza nome’

Ultime Notizie