L’iniziativa giunge a pochi giorni dall’attiavzione delle procedure per la cassa integrazione ordinaria per trecento dipendenti. 

A pochi giorni dall’attivazione delle procedure per la cassa integrazione ordinaria nei confronti di 300 dipendenti della Ittierre spa di Pettoranello del Molise, l’onorevole molisano Danilo Leva, d’intesa con gli assessorati regionali alle Attività Produttive e alle Politiche del Lavoro, chiede lumi al Governo nazionale circa l’approvazione del Contratto di Sviluppo presentato dall’azienda e avanza l’ipotesi dell’attivazione di un tavolo interministeriale finalizzato al rilancio del settore tessile. Con un’interrogazione ai Ministri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, il deputato del Pd ripercorre le ultime tappe della vicenda. Sottolinea chela Ittierre spa, con i suoi 700 dipendenti, ricopre un ruolo fondamentale nel tessuto economico e sociale del territorio molisano e ricorda che, il 18 gennaio 2012, è stato presentato presso il Ministero per lo Sviluppo Economico un Contratto di Sviluppo che prevedeva investimenti pari a circa 48 milioni di euro, di cui 32 assicurati dalla parte privata e 8,3 garantiti dalla parte pubblica. Considerato che le organizzazioni sindacali del settore Tessile e la stessa azienda hanno ufficialmente richiesto un tavolo di confronto regionale per discutere delle gravi difficoltà che si trova ad affrontare l’Ittierre, l’onorevole Leva chiede di sapere: “Le ragioni che ritardano l’approvazione del Contratto di Sviluppo, se si stanno studiando o si intendano attivare ulteriori interventi al fine di tutelare la filiera tessile molisana e se non si ritenga utile attivare un tavolo interministeriale al fine di discutere e programmare azioni di rilancio della filiera tessile molisana”.

Potrebbe interessanti anche:

Cuccioli morti e cani in agonia, raccapricciante scoperta in una struttura privata

Cuccioli morti e cani in agonia, in una struttura privata nel territorio di un paese molis…