Home QD Auditorium scuola regionale d’arte, l’idea di Frattura
QD - Regione - 16 Maggio 2013

Auditorium scuola regionale d’arte, l’idea di Frattura

Frattura ha un’idea per l’Auditorium di Isernia. Il presidente della Regione pensa di far diventare l’imponente struttura isernina una fucina di talenti artistici. Una scuola di fenomeni di arte e cultura. Insomma, un’accademia d’arte. Per questo Frattura si è dichiarato entusiasta del progetto, che sta nascendo intorno all’Auditorium e che vede protagonisti numerosi esponenti del mondo artistico e culturale della città vicini a Luigi Brasiello, e commenta così: “Partiamo da Isernia per dare forma e sostanza alla nostra idea di cultura e di promozione delle attività culturali, convinti come siamo che cultura e promozione delle attività culturali siano l’indicatore del livello di civiltà di una comunità e ne rappresentino gli strumenti di crescita e miglioramento della qualità della vita.
La Regione sosterrà il progetto di rilancio dell’Auditorium di Isernia, riempendo di contenuti la struttura. In questo modo, oltre a valorizzare arte e talento, daremo vita al processo produttivo che ruota attorno all’impresa culturale.
Apprezziamo l’iniziativa che tende a fare dell’Auditorium un luogo di richiamo per artisti locali, nazionali e internazionali. Un luogo dove le eccellenze possano esprimersi al meglio: “L’Auditorium–Accademia delle arti e dei mestieri dello spettacolo”, un’officina dei talenti dove mettere in moto i meccanismi di crescita economica e occupazionale legati all’impresa culturale, attraverso gli strumenti giusti di accompagnamento, promozione e integrazione con le altre iniziative in essere. Qui troviamo tutti i principali fattori con cui costruire un vero polo di attrazione assieme alla nuova amministrazione di centrosinistra che presto guiderà Isernia”.
Così il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, commenta il progetto che mira a fare dell’Auditorium di Isernia il polo formativo di eccellenze e il fulcro di una impresa culturale capace di valorizzare la tradizione, potenziare mezzi e peculiarità locali, sviluppare l’identità e i carattere tipici della città e del Molise.
Nello specifico, il progetto prevede la creazione di un centro formativo-laboratorio permanente dello spettacolo di respiro possibilmente nazionale, in grado di diventare, l’Auditorium, un modello di impresa culturale nel Mezzogiorno, una realtà produttiva unica nel suo genere, proiettata su orizzonti internazionali.
L’Officina dei talenti richiamerà figure qualificate nel campo dello spettacolo per formazione e perfezionamento. Sarà una fucina dove forgiare talenti, creare occasioni di lavoro cucite sulle arti e sui mestieri che ruotano intorno al “prodotto spettacolo”, e gestire il processo produttivo artistico attraverso un sistema integrato delle risorse.
Laboratori, seminari, workshop e tirocini formativi presso le strutture convenzionate sul territorio nazionale per dotare i giovani molisani di competenze e strumenti artistici e manageriali tali che possano investire direttamente tutte le fasi del processo produttivo dell’impresa culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro Trivento” chiede un consiglio monotematico

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro …