Solo 33 chilometri di costa ma ben tre località da bandiera blu. Quest’anno in Molise sono state premiate con il prestigioso vessillo assegnato dalla Fee le città di Termoli, Petacciato e Campomarino. Per Termoli si tratta di una conferma, questo è infatti l’undicesimo riconoscimento consecutivo. Per Petacciato lo scorso anno era stata la prima volta e ora ha fatto il bis. Dopo cinque anni di assenza invece la bandiera blu tornerà a sventolare anche a Campomarino. I tre centri fanno parte dei 135 comuni che quest’anno si sono aggiudicati il vessillo, simbolo per eccellenza di mare pulito. Perché infatti solo dopo aver superato la prova dell’acqua, con regolari campionamenti durante la stagione estiva e con regole molto più restrittive di quelle nazionali, si può accedere alle altre fasi di valutazione e cioè i servizi: come l’efficienza delle fogne, la raccolta differenziata, la presenza di aree pedonali, di piste ciclabili, la cura dell’arredo urbano e poi spiagge attrezzate e accessibili a tutti, le strutture ricettive e la presenza delle attività di pesca, ben inserite nel contesto. La Regione che si è vista assegnare più bandiere blu, ben 20, è stata la Liguria, a seguire le Marche e la Toscana. La cerimonia di premiazione si è svolta oggi a Roma, dove il presidente della Fee Claudio Mazza ha sottolineato l’impegno continuo delle località di riviera verso un percorso di turismo sostenibile, oggi scelta obbligata per chiunque abbia la responsabilità di amministrare un territorio, lavorando per il suo sviluppo.

 

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…