di Anna Maria Di Matteo

Il consigliere di Progetto Molise potrebbe subentrare temporaneamente all’ex presidente della Regione sospeso per effetto del decreto ‘liste pulite’.  Intanto il prossimo 7 maggio si riunirà l’assemblea legislativa di palazzo Moffa.

Centrodestra in fibrillazione per l’eventuale ingresso in Consiglio regionale di Nico Romagnuolo, primo dei non eletti nelle file di Progetto Molise,  che era rimasto fuori dall’ Aula per ‘cedere’ il seggio al candidato alla presidenza della Regione Michele Iorio, uscito sconfitto dalla competizione elettorale. L’ufficio di presidenza ha infatti preso in esame la richiesta,  avanzata dallo stesso Romagnuolo, di procedere nella sostituzione temporanea di Iorio, sospeso per effetto dell’applicazione del decreto ‘liste pulite’. L’Ufficio di presidenza è stato chiamato ad applicare la legge 108 del 1968, ma il presidente del Consiglio  Vincenzo Niro ha fatto sapere di attendere il parere del Servizio di assistenza all’Aula,  al quale si è rivolto, prima di procedere nella supplenza temporanea, come viene definita tecnicamente.  Un avvicendamento che tuttavia sarebbe stato concordato all’interno dell’opposizione ed in particolare tra i due  ‘protagonisti’, ossia Michele Iorio e Nico Romagnuolo. Intanto  la Conferenza dei capigruppo ha stabilito l’ordine del giorno della prima seduta del Consiglio, che si riunirà  il prossimo 7 maggio. Particolarmente atteso l’intervento del presidente della Regione Paolo Frattura che illustrerà all’Aula le linee programmatiche. Un presidente che si accinge anche ad allargare l’esecutivo che dagli attuali quattro assessori passerà presto a cinque, con l’ingresso in Giunta del consigliere di Rialzati  Molise Vincenzo Cotugno. Un’operazione che dovrebbe essere portata a termine prima della fine del mese, secondo l’obiettivo prefissato dallo stesso governatore.

Potrebbe interessanti anche:

Mascherine non conformi sequestrate quasi due anni fa dalla Finanza in basso Molise, a giudizio impresa che le distribuì

Si sono chiuse le indagini relative all’operazione della Guardia di Finanza che a gi…