Home Regione Rionero: quattro cani uccisi con i bocconi avvelenati, indaga la Forestale
Regione - 30 Aprile 2013

Rionero: quattro cani uccisi con i bocconi avvelenati, indaga la Forestale

Quattro cani avvelenati a Rionero Sannitico. Le morti, presumibilmente causate da bocconi avvelenati, sono state segnalate  al Comando Stazione Forestale di Forlì del Sannio. Che ha subito avviato i controlli su tutto il territorio.  Il personale appartenente al Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Isernia e dell’Aquila  ha congiuntamente perlustrato un’ampia zona a ridosso delle due province limitrofe, ricadente nei Comuni di Castel di Sangro, Montenero Val Cocchiara e Rionero Sannitico. Le operazioni di controllo sono state espletate con il prezioso ausilio delle unità cinofile facenti parte del Nucleo Cinofili Antiveleno del progetto Life Antidoto e del personale veterinario dell’Asrem di Isernia. L’uso dei bocconi avvelenati, sottolineala Forestale, è uno dei sistemi più atroci utilizzati per uccidere gli animali selvatici, non solo perché non selettivo, ma anche perché causa gravissime sofferenze agli animali che ne restano vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Linea Campobasso-Termoli, vertice Regione-Rfi-Trenitalia per superare criticità

Riunione operativa, questa mattina a Palazzo Vitale, per fare il punto della situazione su…