26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

Festa della Liberazione a Campobasso, il 25 aprile segno di riscatto per l’Italia

AperturaFesta della Liberazione a Campobasso, il 25 aprile segno di riscatto per l'Italia
Nei locali del Consiglio regionale si sono ritrovate le massime cariche istituzionali del territorio per ricordare la fine dell’occupazione nazista ed il termine del ventennio fascista. Il messaggio attualizzato alla crisi economica e politica dell’Italia.

Regione, Provincia, Cgil, Associazione dei Comuni e dei partigiani italiani tutti uniti oggi per celebrare anche a Campobasso il sessantottesimo anniversario della Liberazione. Nei locali del Consiglio regionale si sono ritrovate le massime cariche istituzionali del territorio per ricordare la fine dell’occupazione nazista ed il termine del ventennio fascista. I lavori sono stati introdotti dal vice presidente della Giunta regionale Petraroia. In aula anche il presidente del Consiglio regionale Niro, il presidente della Provincia De Matteis e il prefetto Di Menna, insieme ai rappresentanti della Cgil, dell’Anci e dell’Associazione partigiani.

Alla cerimonia sono intervenuti anche studenti, ricercatori e insegnanti. Le conclusioni sono state affidate al governatore del Molise, Paolo Frattura. In un momento così delicato per l’Italia dal punto di vista politico ed economico, la festa della Liberazione assume un significato di forte attualità.

“Penso alla commozione espressa dal Presidente della Repubblica Napolitano nel momento del giuramento parlando del proprio Paese – ha detto Frattura – è il sentimento che dobbiamo esprimere tutti noi rappresentanti delle istituzioni con una classe dirigente forse non all’altezza, ma che comunque ce la mette tutta perchè proprio l’esperienza possa darci la forza per superare questo difficile momento”.

Anche il prefetto di Campobasso Francescopaolo Di Menna, ha sottolineato come questa data possa essere da “stimolo a superare le difficoltà. Il popolo italiano – ha aggiunto il prefetto – ha sempre dato prova di riscattarsi nei momenti difficili e credo siamo sulla strada giusta”. I lavori sono stati coordinati da Lorenzo Tizzani dell’Anpi Molise.

Ultime Notizie