Il finanziamento da 130 milioni di euro non corre più rischi. Il commissario straordinario del Comune di Isernia,Vincenza Filippi, ha infatti dato il via libera al progetto definitivo del lotto zero, l’asse di collegamento stradale tra il bivio di Miranda, dove oggi termina la superstrada Isernia-Castel di Sangro, e il bivio di Pesche, dove si incrociano la statale 17, la Trignina e statale 85. Un iter particolarmente complesso, ma alla fine si è compiuto un importante passo in avanti verso la realizzazione di un’opera destinata a migliorare ancora di più i collegamenti tra l’Abruzzo e il Molise. Il vertici del Comune di Isernia hanno già provveduto a comunicare la novità all’Anas, che a questo punto deve solo mettersi all’opera per completare una strada ritenuta di notevole importanza non solo per il traffico interregionale, ma anche per quello cittadino, che a questo punto dovrebbe liberarsi di quei tir che quotidianamente sono costretti a passare lungo viale dei Pentri. I ritardi nell’approvazione del progetto sono dovuti da questioni tecniche: “Il Comune di Isernia – ha detto la Filippi – ha dovuto prima attendere il giudizio positivo di compatibilità ambientale, deliberato dalla Giunta regionale lo scorso mese di febbraio. Ma un ringraziamento particolare – ha concluso il commissario – lo meritano i tecnici che in questi mesi si sono impegnati molto affinché venisse approvato il nuovo tracciato di una fondamentale strada di collegamento”.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni Politiche, a Trivento il 55% dei votanti è di centrodestra. Primo partito Fratelli d’Italia con quasi il 24% degli elettori a seguire Forza Italia. Il 18% dell’elettorato al centrosinistra, 13% Movimento 5 stelle

Sono stati in totale 1.981 gli elettori che si sono recati alle urne di via Acquasantianni…