Permane il clima di grande incertezza nel centrodestra isernino, ancora sotto choc per la sconfitta alle regionali e per la sorte toccata a Michele Iorio.
Ma la politica non permette a nessuno di fermarsi e si va avanti, anche se nella massima circospezione. Intanto, però, c’è da dire che, nelle ultime ore, il nome che, più di tutti gli altri, potrebbe fare da collante sembrerebbe essere quello di Raffaele Mauro, ex presidente della provincia di Isernia ed ex consigliere regionale. Quella di Mauro, alla fine, potrebbe essere la chance, pesante, necessaria a riunire le diverse anime del centrodestra isernino. Di veti sull’ex presidente della provincia non ce ne sono. Ed è una fortuna per Raffaele Mauro, perchè sugli altri nomi, fatti negli ultimi giorni, non c’è l’accordo generale.
Intanto, Isernia Viva si è riunita in conclave per decidere cosa fare. Se essere presente con una propria lista e soprattutto come schierarsi.
C’è l’ipotesi di un sostegno al cosiddetto terzo polo, ovvero partiti e movimenti di sinistra che non si riconoscono nella coalizione Frattura, ma la decisione ad oggi ancora non è stata presa.

Potrebbe interessanti anche:

Convocato il consiglio comunale di Trivento, all’ordine del giorno la richiesta di adesione al Club Borghi più Belli d’Italia

Convocato il consiglio comunale di Trivento, tra i punti all’ordine del giorno la richiest…