Cerimonia alla ex Gil di Campobasso davanti alla massime autorità del territorio. Presente anche il presidente nazionale di Unioncamere, Ferruccio Dardanello.

Per superare la crisi e garantire un futuro all’Italia, “l’impresa deve restare al centro della politica”. L’appello arriva dal presidente nazionale di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, arrivato oggi in Molise per la premiazione del concorso “Fedeltà al lavoro e del Progresso economico”.

Mentre il Paese è in piena campagna elettorale, la crisi economica non accenna a diminuire e i dati sull’occupazione sono sempre più allarmanti. È questa l’eredità che si troverà a ricevere, a breve, il nuovo governo nazionale a cui Unioncamere chiede uno sforzo in aiuto delle imprese: “Serve garantire una maggiore semplificazione dei processi – ha detto il presidente di Unioncamere – e soprattutto abbassare la tassazione che ha raggiunto livelli record. Infine, aiutare il made in Italy nel mondo”.

Ed è proprio dalla creatività e dall’eccellenza che l’Italia può ripartire, è stato sottolineato durante la cerimonia di premiazione del concorso bandito dalla Camera di Commercio Di Campobasso. All’incontro hanno partecipato le massime autorità del territorio insieme al presidente della Camera di Commercio di Campobasso, Amodio De Angelis e al presidente di Unioncamere Molise, Luigi Brasiello.

Quarantasette le persone premiate, dieci le categorie previste: dalle attività tradizionali a quelle innovative, dai dirigenti, impiegati e operai che si sono distinti, alle industrie che operano con successo all’estero, dagli agenti di commercio ai lavoratori all’estero. Premiato anche un imprenditore immigrato, alcuni lavoratori del settore marittimo e tre imprese al femminile. Cinque i premi speciali, infine, previsti dalla Camera di commercio che ha consegnato un riconoscimento anche a due dipendenti.

 Ecco l’elenco completo delle categorie e dei premiati:

Categoria 1 (dirigenti d’azienda, impiegati e operai): Antonio Di cCiscio, Antonio Iammatteo, Donato Mignogna, Giovanna Oriente, Vittorio Romano, Francesco Spina, Carlo Venditti. Categoria 2 (imprese): Aureliano Benedetto, Maria Candida Bozzuto, Giuseppe Di Gregorio, Pierino Fantacone, Agostino Gianfrancesco, Giorgio Iovine, Cofelice Molino, Giovanni Neri, Luigi Perrella, Cristina Spina, Antonio Staniscia, Domenico Sticca, Luciano Testa, Teresio Viotti, Francesco Ziccardi. Categoria 3 (Imprese innovative): Media e servizi, Mediterranea biotecnologie, Piergomme. Categoria 4 (Internazionalizzazione imprese): Italcom, La Molisana. Categoria 5 (agenti e rappresentanti di commercio e imprese delle attività di servizi): Antonio De Santis. Categoria 6 (Benemeriti del lavoro molisano all’estero): Salvatore Buontempo, Marco Oriunno. Categoria 7 (Benemeriti dell’artigianato artistico): Renato Chiocchio, Natale Antonio Di Maria, Fernando Izzi. Categoria 8 (Immigrati): Favadollah Tebiani. Categoria 9 (Marittimi): Antonio De Gregorio, Rocco D’Ippolito, Giuseppe Recchi. Categoria 10 (Imprese al femminile): Carmelina Cirelli, Anna Montuori, Rosa Tanelli. Premi speciali: Giovanni Berchicci, Giovanna Iacovino, Innocenzo Mancini, Antonio Marzitelli, Giovanni Santoro. Dipendenti della Camera di Commercio: Maria Liberti, Piano Gianna.

 

Potrebbe interessanti anche:

Incidente nei campi a Trivento, si ribalta il trattore e muore schiacciato un 85enne

  Incidente nei campi a Trivento, in contrada Quercia Piana, dove un anziano agricolt…