Home Regione Progetto “bike sharing”, protestano i residenti del centro storico di Isernia
Regione - 25 Gennaio 2013

Progetto “bike sharing”, protestano i residenti del centro storico di Isernia

Proseguono, a Isernia, i lavori che riguardano il progetto “bike sharing”, ossia il sistema che consente ai cittadini di usufruire di biciclette elettriche in diversi punti della città. Ma nel centro storico il via ai lavori sta destando qualche perplessità. In una nota inviata in redazione alcuni residenti ci scrivono: “In piazzetta Marconi di Isernia, a lato della chiesa di S. Francesco, stanno effettuando l’installazione di alcune colonnine che, in base a quanto riferitoci, sarebbero destinate agli impianti per l’attivazione della bike sharing. Nulla contro le biciclette, ma un tale impianto, in rapporto alle dimensioni della piazzetta, sarebbe molto ingombrante e a dir poco antiestetico,
soprattutto in ragione dell’antichità del sito che vede la presenza (a non più di cinque metri dalle colonnine) d’una chiesa del XIII secolo, uno dei luoghi fondamentali per la storia, l’architettura e la religiosità degli isernini. Tale chiesa, infatti, più volte durante l’anno, è luogo di rilevanti riti cattolici, come le processioni in onore di S. Barbara o della Madonna del Carmelo, a cui si aggiunge l’importante festa di S. Antonio che prevede da secoli l’uso dell’intera piazzetta, destinata ad accogliere le centinaia di fedeli che attendono l’uscita della statua del santo. L’impianto per le bici elettriche ridurrebbe gli spazi di circa un terzo, rendendo impossibile tutto ciò e contaminando la bellezza del posto che propone, anche al semplice passante, la visione dell’antichissima e bellissima facciata della chiesa intitolata al patrono d’Italia. Riteniamo, pertanto, opportuno destinare l’impianto in altro luogo, anche vicino, a monte o a valle di piazzetta Marconi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Recovery Fund, Toma: “Governo si confronti con Regioni”

“Ho chiesto al ministro Amendola di fissare un metodo per confrontarci sui progetti …