La Rai è pronta ad ospitare i confronti tra leader, ma nutre dubbi sulla loro collocazione e sui soggetti da ospitare. Lo hanno riferito il presidente Anna Maria Tarantola e il direttore generale Luigi Gubitosi in commissione di Vigilanza, elencando le perplessità sul regolamento sulla par condicio. La bicamerale ha deciso di accogliere le proposte emendative dell’azienda e di discuterle successivamente, probabilmente dopo il 21 gennaio, l’ultimo giorno utile per presentazione delle liste.

E’ in sintesi quanto accaduto oggi in un’ora e mezza di confronto fra vertici Rai e commissione Vigilanza. Non sono mancati momenti di tensione, come quando Alessio Butti, Fratelli d’Italia, ha alzato la voce facendo presente che la sua formazione politica ha avuto lo 0,3% di spazio nei tg dell’ultima settimana, nonostante possa contare su un gruppo parlamentare alla Camera. Contestazioni anche per un eccesso di presenze di Pier Ferdinando Casini, che pure non è il candidato leader di una coalizione (il riferimento è stato in particolare all’invito a partecipare domenica scorsa a “In mezz’ora”, trasmissione condotta da Lucia Annunziata su Rai3).Proteste anche da parte degli esponenti della Lega Nord.
Leggi tutto su Repubblica

Potrebbe interessanti anche:

Sevizio Civile Universale, il Comune di Montefalcone nel Sannio ha pubblicato il bando

Sevizio Civile Universale, il Comune di Montefalcone nel Sannio ha pubblicato il bando. Pe…