È stato condannato a due anni e quattro mesi di reclusione il giovane romeno, di 27 anni, accusato di rapina impropria nei confronti della moglie. La sentenza del tribunale di Isernia è stata emessa questa mattina. L’uomo fu arrestato alla fine di novembre dai carabinieri della compagnia di Isernia. Furono chiamati dalla moglie. L’uomo, oltre a rubarle i gioielli, per togliersela di torno le aveva buttato contro una bombola del gas, procurandole delle lesioni. Il 27enne fu rintracciato dai carabinieri di Carpinone nei pressi di Pettoranello. Dopo qualche giorno fu scarcerato, in attesa del processo. Ma un paio di settimane fa è finito nuovamente nella casa circondariale di Isernia: i carabinieri hanno accertato la violazione del provvedimento di allontanamento dall’abitazione familiare. Ora è arrivata la condanna.

Potrebbe interessanti anche:

Autonomia differenziata. Fanelli: “A rischio il futuro del Molise”

A rischio il futuro del Molise e i livelli essenziali di prestazioni in settori vitali com…