Monito del Vice Presidente della Commissione regionale Attività Produttive, Michele Petraroia, ai centri per l’impiego, dove secondo il consogliere del PD, non si troverebbero i moduli per le domande degli ammortizzatori sociali in deroga, quelli cioè che paga la Regione Molise.

In riferimento ai diritti soggettivi esercitabili dai lavoratori molisani che si trovano nelle condizioni previste dal Decreto del Ministro del Lavoro n.67326 del 31.07.2012, si chiede cortesemente ai Centri per l’Impiego di mettere a disposizione i relativi moduli per il trattamento degli ammortizzatori sociali in deroga, che le persone potranno compilare e spedire alle competenti sedi INPS con l’ausilio degli Enti di Patronato, nelle giornate del 27, 28 e 31 dicembre prossimi.

Onde scongiurare il rischio che centinaia di disoccupati restino senza sostegno al reddito a fronte di 5 milioni di euro che verrebbero revocati dal Ministero del Lavoro per assegnarli ad altre regioni, sollecito la collaborazione tra Provincia, Inps e Patronati, così che si possano utilizzare gli ultimi giorni del 2012 e rientrare nelle scadenze fissate dal Decreto del 31 luglio allegato.

Basta scorrere gli avviamenti al lavoro effettuati da ciascun Centro per l’Impiego nel 2012 o verificare i termini dei periodi di trattamenti ordinari di disoccupazione, integrazione salariale o mobilità, per accertare la sussistenza del diritto in capo al lavoratore per presentare le domande all’INPS.

Meglio attivarsi e fare le domande per aiutare economicamente centinaia di famiglie molisane che lasciarsi revocare i finanziamenti nazionali per insipienza e ignavia.

Potrebbe interessanti anche:

Violenza sulle donne, in Italia un femminicidio ogni tre giorni. Il tema dibattuto alla Cgil e in Consiglio regionale

Il solo dato italiano dà la dimensione drammatica di un fenomeno che purtroppo non accenna…