34 anni che si ripete e ogni volta c’è grande attesa e un’organizzazione certosina per il premio culturale Bartolomeo Preziosi di Larino che individua gli studenti migliori, che si sono distinti nel percorso di studio, studenti speciali anche per le doti umane che ognuno di loro ha. 8 i ragazzi premiati, due per le scuole medie e due per ogni istituto superiore, tra agrario, geometra e liceo. Bartolomeo Preziosi era un filantropo che quando morì lasciò alla città di Larino la sua biblioteca, oltre a una somma di denaro da destinare proprio alle borse di studio.

Nella sala consiliare la premiazione degli studenti. Si tratta della manifestazione culturale più importante di Larino e che mira a valorizzare proprio gli studente, “per cui il premio diventa un simbolo, non c’è competizione” ha spiegato il dirigente scolastico Paolo Santella.

Quest’anno la manifestazione con un chiaro riferimento all’amor di patria è stata intitolata “Verde, bianco e rosso” ed è stata divisa divisa in tre parti con la lettura di alcuni passi della Divina Commedia da parte del professor Valentino Campo. E’ toccato poi ai ragazzi del Liceo “D’Ovidio“ dare il proprio contributo con “Amor di Patria tra pensieri e parole”, mentre gli alunni dell’Istituto “San Pardo” anno eseguito il “Nabucco” di Verdi. Emozionati gli studenti premiati.

Potrebbe interessanti anche:

Candidature, partiti in alto mare. Incognita collegi per entrambe le coalizioni

E’ un vero e proprio rompicapo il toto candidature che si sta giocando sui tavoli ro…