A un mese dell’arresto in flagranza di reato per rapina impropria ai danni della moglie, torna in carcere il romeno di 27 anni: dopo essere tornato in libertà, i carabinieri di Carpinone lo hanno infatti sorpreso nell’abitazione della compagna. Ma lui non doveva trovarsi lì, poiché l’autorità giudiziaria aveva disposto il suo allontanamento dalla casa di famiglia. A questo punto rischia di trascorrere nel carcere di Isernia i giorni che lo separano dal processo, previsto per gli inizi di gennaio. Il mese scorso il giovane romeno fu arrestato con l’accusa di aver rapinato i gioielli alla moglie. La donna tentò di opporsi, ma lui le scagliò contro una bombola del gas, facendola così finire all’ospedale. L’uomo scappò, ma poco dopo fu rintracciato e arrestato dai carabinieri di Carpinone.

Potrebbe interessanti anche:

Campagna contro gli incendi boschivi 2022, approvato schema di convenzione

Una stagione estiva, quella di quest’anno, che si è subito presentata torrida. Preci…