11.9 C
Campobasso
sabato, Maggio 18, 2024

Tributi post sisma. Patriciello e Di Giacomo plaudono all’iniziativa del Governo contro l’UE

EvidenzaTributi post sisma. Patriciello e Di Giacomo plaudono all'iniziativa del Governo contro l'UE

Le aziende terremotate del Molise non possono restituire i tributi che non hanno versato a causa dei danni subiti dal sisma; sarebbe l’ennesima disfatta per il nostro tessuto imprenditoriale. E’ per tale ragione che plaudiamo all’iniziativa del Governo che ha inteso presentare un emendamento, all’interno della Commissione Bilanci del Senato, teso a bloccare gli effetti negativi che la procedura d’infrazione della Commissione Europea avrebbe avuto in termini economici e sociali per il nostro territorio”.

Questo è il pensiero congiunto espresso dall’on. Aldo Patriciello e dal senatore Ulisse Di Giacomo che, in prima persona, si sono attivati nei giorni scorsi affinché il gruppo Pdl al Senato facesse pressione sul Governo al fine di elaborare un emendamento alla Legge di Stabilità che impedisca all’Italia, e quindi alle aziende, di restituire le somme dei tributi sospesi a seguito delle calamità naturali.

Dal 2002 le aziende molisane hanno usufruito di questa sospensione perché fortemente danneggiate dal terremoto – affermano Patriciello e Di Giacomo – e già dal 2009 le stesse stanno restituendo una parte dei tributi non pagati, ma fare restituire loro l’intera somma così come detta la circolare della Commissione Europea è davvero troppo. Siamo certi  – continuano gli esponenti del Pdl – che attraverso questo provvedimento presentato dalla Commissione Bilanci e sottoposto al voto ad horas riusciremo a contrastare non solo gli effetti della procedura d’infrazione in atto ma contribuiremo in maniera fattiva a sollevare le nostre aziende da un pagamento che potrebbe realmente danneggiarle. In un momento di profonda crisi non possiamo chiedere agli imprenditori molisani, soprattutto quando hanno vissuto un grave disagio non dovuto alla loro volontà e hanno subito gravi danni fisici ed economici, di restituire somme di denaro che non erano tenuti a pagare. Un aiuto che non possiamo negare, un sostegno che non possiamo annullare”.

Ultime Notizie