34.9 C
Campobasso
domenica, Luglio 14, 2024

Precari agenzia Sfide Isernia, si aprono nuovi spiragli per i collaboratori

EvidenzaPrecari agenzia Sfide Isernia, si aprono nuovi spiragli per i collaboratori

È passato ormai un mese da quando i collaboratori di Sfide, l’Agenzia di sviluppo locale della Provincia di Isernia, hanno lanciato il grido di allarme sulla sorte delle loro posizioni lavorative. I loro contratti scadranno infatti il 31 dicembre prossimo, dopo che nel frattempo il Cda dell’Agenzia li ha prorogati di un ulteriore mese. Ma ora tornano a far sentire la propria voce per evitare che cali il silenzio sulla problematica che li vede protagonisti. “Abbiamo ricevuto la proroga del contratto per un mese, ma non percepiamo lo stipendio quasi sette mesi. Malgrado ciò, stiamo continuando a fare il nostro lavoro perché ci crediamo e per questo  profondiamo quell’impegno che non abbiamo mai lesinato durante gli anni di collaborazione con l’Agenzia. Tuttavia ci troviamo nella stessa situazione del mese scorso: nessuna certezza per il futuro e sempre in attesa di essere retribuiti. In questo quadro di enorme incertezze, ci teniamo comunque a ringraziare tutti coloro che in questo periodo ci hanno teso una mano. In primis il presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, che assieme alla struttura tecnica dell’Amministrazione stanno profondendo il massimo impegno per il mantenimento di tutte le professionalità dell’Agenzia con la proroga dei contratti. Un doveroso ringraziamento va poi agli esponenti regionali che, nell’ambito della Seconda Commissione, hanno preso a cuore la problematica dell’Agenzia e di noi collaboratori, calendarizzando una serie di audizioni per affrontare la questione. Detto questo – concludono i collaboratori di Sfide – ci auguriamo che i nostri principali interlocutori, il presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto e la nostra dirigente, Eugenia Ferrari, continuino ad adoperarsi, come fatto finora, per dare una stabilità definitiva all’attività dell’Agenzia, impegnandosi ulteriormente affinché ci sia una prospettiva di lavoro a tutti noi, nessuno escluso”.

Ultime Notizie