17 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Pronti… via! Parte il Piano di dimensionamento scolastico. Arriverà al traguardo?

RegionePronti... via! Parte il Piano di dimensionamento scolastico. Arriverà al traguardo?

Burocrati e tecnocrati lo definiscono “Piano di dimensionamento scolastico”. Per molti, invece, si tratta di una vera e propria mannaia che si abbatte sulle teste di studenti, dirigenti, docenti, personale Ata e famiglie. I tagli alla scuola, ormai diventata la Cenerentola del pianeta Cultura, continuano a colpire in maniera inesorabile a macchia di leopardo, infliggendo colpi su colpi ad una delle principali agenzie educative. E così accade che la Provincia di Campobasso, dopo incontri, confronti e, in alcuni casi anche scontri (verbali), si appresta a varare il Piano che definisce la nuova mappa delle scuole sul territorio. Il via libera da parte dei sindaci è arrivato ieri, non senza mugugni, perplessità e dubbi, molti dubbi. Ora, però, il percorso si annuncia tortuoso e non privo di ostacoli. L’iter prevede, infatti, l’approvazione del documento da parte del Consiglio provinciale. “Non so se faremo in tempo ad approvarlo per la fine di novembre o ad inizio dicembre – ha commentato il presidente dell’Assemblea provinciale, Gianluca Cefaratti – dopodiché trasmetteremo gli atti alla Regione”. In questa seconda fase, dunque, il Piano dovrà essere approvato dalla Giunta, licenziato dalla competente Commissione consiliare per poi approdare in Consiglio. Considerati i tempi “tecnici” e le elezioni ormai alle porte, c’è da pensare che in pochi vorranno assumersi l’onere e la “paternità” del varo di un documento, da molti non condiviso, che in termini di consensi elettorali ripaga con percentuali minimali. “Spero che la politica abbia la voglia di approvare questo Piano – ha sottolineato Cefaratti – ci deve essere un’assunzione di responsabilità. Noi come Provincia lo faremo, mi auguro che anche in Regione sappiano trovare le soluzioni più idonee in tempo utile”. Essere ottimisti o possibilisti non costa nulla; salvo poi fare i conti con la realtà dei fatti e soprattutto con chi può decidere se aumentare i giri del motore o effettuare uno pit stop. Operazione che nasconde sempre incognite su tempi ed esiti.

Lino Venditti

Ultime Notizie