12.1 C
Campobasso
martedì, Aprile 16, 2024

Bidoni svuotati in mare, la Cantieri “minimizza”. Indagini in corso

QDBidoni svuotati in mare, la Cantieri "minimizza". Indagini in corso

Acqua e melma svuotate in mare durante le operazioni di pulizia della piattaforma galleggiante che da tempo non veniva utilizzata al molo del porto di Termoli”. Così Enzo Arienti, amministratore della Cantieri Navali, circoscrive la vicenda dei bidoni sversati dagli operai vicino alla banchina. Si tratta di un episodio registrato in un video da un passante e diffuso su internet negli ultimi giorni.

“Secondo il responsabile dell’azienda, “non si tratta di eventuali rifiuti ma di fanghiglia buttata ingenuamente”.

Per fare chiarezza sull’accaduto la Capitaneria di Porto ha però avviato le indagini in collaborazione con l’Arpa Molise.
Dopo la segnalazione – ha spiegato il comandante Claudio Manganiello – abbiamo disposto, come da prassi, tutti gli accertamenti necessari, in particolare sono stati prelevati in superficie dei campioni di materiale presenti nel cantiere e quesi sedimenti sono stati consegnati all’Arpa che – ha aggiunto il comandante – ci fornirà tutti i risultati per capire se quanto sversato sia riconducibile in primo luogo a un rifiuto e quindi alla relativa tipologia”.

C’è inoltre chi sostiene e si interroga sul perché l’area in questione non sia stata più compresa nel piano di dragaggio del porto.

Da quanto ne sappiamo – ha concluso il responsabile della Capitaneria – dopo i carotaggi effettuati nei fondali all’epoca, una parte di questa zona, è stata esclusa perchè non aperta alla libera navigazione e quindi in concessione al cantiere”.

 

 

 

 

 

Ultime Notizie