Home Cultura Bruno Palladinetti lo studente più buono, premio nazionale a Campobasso
Cultura - Regione - 16 Novembre 2012

Bruno Palladinetti lo studente più buono, premio nazionale a Campobasso

L’alunno dell’Istituto professionale “Montini” ha ricevuto il riconoscimento, intitolato a Hazel Marie Cole, nella sala consiliare del Comune.

In una società in cui si pensa sempre più a se stessi che agli altri, arriva da uno studente di Campobasso un esempio positivo di cambiamento. Bruno Palladinetti ha solo 17 anni, ma ha nel suo cuore la saggezza di un adulto illuminato. È a lui che è andato quest’anno il premio nazionale alla bontà “Hazel Marie Cole”.

Riconoscimento che gli è stato consegnato perché è riuscito a trasformare i suoi problemi personali in una risorsa per capire meglio le difficoltà degli altri e in modo particolare dei suoi compagni di scuola, dedicando al prossimo molte delle sue energie. C’è ancora speranza e c’è ancora molta bontà nelle persone”, ha detto, e la spirale positiva che si è messa in moto da questo studente, ha coinvolto sempre più persone.

Alla cerimonia di consegna del premio, che si è tenuta nella sala consiliare del comune di Campobasso, hanno partecipato la sua famiglia, i compagni di scuola dell’Istituto professionale Montini, gli isegnanti, e le autorità politiche, a partire dal sindaco Di Bartolomeo e dal presidente della Provincia De Matteis. Per il direttore dell’Ufficio scolastico provinciale, Giuliana Petta, “quello di Bruno è un esempio positivo per tutti”.

Il Premio alla bontà Hazel Marie Cole – ha spiegato Gilda Pianciamore, componente del Consiglio direttivo della fondazione – da 13 anni va alla ricerca in tutta Italia di persone scelte come esempio da emulare. Bruno Palladinetti è una di queste”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

“Il Filosofo Influencer”, all’Aut Aut Festival il libro di Simonetta Tassinari

TERMOLI. Il pubblico di Termoli ha risposto con vivo entusiasmo all’evento proposto dall’A…