10.5 C
Campobasso
venerdì, Aprile 19, 2024

Solagrital: l’accordo è stato siglato, ma i lavoratori vedono “nero”

QDSolagrital: l'accordo è stato siglato, ma i lavoratori vedono "nero"

L’intesa con la Gam prevede il passaggio diretto nella nuova società, senza licenziamenti. Restano le incognite sul futuro della filiera avicola molisana.

Un’altra riunione andata avanti fino a tarda notte per decidere il futuro della Solagrital, ma gli operai continuano a essere preoccupati sul destino dell’azienda di Bojano. Una bara davanti ai cancelli non è un bell’augurio riguardo a quello che dovrebbe essere il nuovo corso dell’industria avicola, ma rende bene l’umore che regna tra i dipendenti rispetto alla trattativa su chi salverà il posto di lavoro e chi rischia di restare fuori, senza contare la questione legata al pagamento degli stipendi arretrati.

Intanto, il verbale sull’affitto del ramo d’azienda tra la Solagrital e la Gam è sul passaggio dei dipendenti dall’una all’altra società è stato siglato alle 4:30 di questa mattina. Sul documento figurano le firme dei sindacati, rappresentanti dei lavoratori e quelle dei vertici aziendali. L’accordo prevede il passaggio diretto di 227 lavoratori a tempo indeterminato dalla Solagrital alla Gam, con il mantenimento di tutti i diritti. Passano alla Gam anche 332 stagionali, di cui 80 dovrebbero tornare subito a lavoro.

Tredici operai, infine, restano in cassa integrazione per un altro anno alla Solagrital. Il contratto tra le due società sarà firmato oggi davanti a un notaio di Isernia. Per quanto riguarda gli stipendi arretrati, invece, dovrebbe valere il precedente accordo, con il pagamento dalla prossima settimana delle mensilità di luglio, agosto e settembre, più la quattordicesima, mentre lo stipendio di ottobre è stato versato ieri.

Tutto sommato si tratta di un accordo che non dispiace ai sindacati, rispetto alla possibilità che l’industria avicola di Bojano potesse chiudere i battenti, ma le stesse parti sociali hanno già annunciato che terranno gli occhi aperti sull’applicazione dei contenuti dei vari accordi. Per quanto riguarda il mercato, sembra che l’ultimo incontro tra la Gam e l’Aia a Napoli sia andato a buon fine e, almeno per altri sei mesi, l’importante marchio avicolo affiderà la produzione alla fabbrica di Bojano.

 

 

Ultime Notizie