12.1 C
Campobasso
martedì, Aprile 16, 2024

Open Gates: udienza rinviata a gennaio, non c’era il Ministero

QDOpen Gates: udienza rinviata a gennaio, non c'era il Ministero

17 indagati, 26 capi d’imputazione. Mezzora di udienza preliminare questa mattina 6 novembre davanti al giudice Aldo Aceto che ha deciso di rinviare tutto al 17 e al 31 gennaio per l’assenza in tribunale oggi del Ministero dell’Ambiente. Non è stata, infatti, perfezionata la notifica al dicastero che potrebbe volersi costituire parte civile nell’eventuale processo sull’inchiesta Open Gates che nel dicembre del 2010 portò in carcere l’ex presidente del Consorzio Industriale Antonio Del Torto, insieme ad altre sei persone per una serie di presunte irregolarità e di reati contro l’ambiente e la pubblica amministrazione. La vicenda è nota e all’epoca fece molto scalpore: quella della redazione di falsi certificati per poter smaltire nei campi fanghi che invece non potevano essere utilizzati in agricoltura.

Non c’è stato nemmeno il tempo di discutere le eccezioni che la difesa aveva preparato, tra cui quella di chiedere che ad occuparsi dell’udienza preliminare sia il tribunale di Campobasso, dove ha sede la direzione distrettuale antimafia, competente per reati di natura ambientale. Tra i 17 indagati si sono presentati in udienza a Larino il funzionario della Provincia di Campobasso Giuseppe Perrino e l’ex dirigente regionale Antonio Campana. Assenti tutti gli altri, tra cui anche il principale indagato, Antonio Del Torto, considerato dagli inquirenti il promotore e beneficiario di un traffico di rifiuti illegali che avrebbe messo a rischio l’ambiente e la salute pubblica.

Ultime Notizie