11.6 C
Campobasso
domenica, Aprile 14, 2024

Il Consiglio regionale viaggia verso le elezioni con l’incognita sul suo futuro

RegioneIl Consiglio regionale viaggia verso le elezioni con l'incognita sul suo futuro

Il presidente Mario Pietracupa inconterà venerdì alle 19 a Roma il sottosegretario Catricalà. Si discuterà del programma di lavoro dell’Assemblea regionale prima del ritorno alle urne.

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha annullato definitivamente le ultime elezioni regionali, il mondo politico molisano è alle prese con una matassa difficile da sbrogliare. Da un lato c’è l’incombenza di un nuovo ritorno alle urne agli inizi del 2013, mentre dall’altro c’è la necessità di traghettare il Consiglio regionale verso questo appuntamento, stabilendo ruoli e competenze.

Il tutto mentre il Molise è immerso in una nuova lunga stagione elettorale, prima con le regionali e poi con le politiche di primavera. L’obiettivo è evitare che un ulteriore ricorso possa mettere in discussione gli ultimi provvedimenti che l’Assemblea di Palazzo Moffa potrebbe mettere in campo, come le modifiche allo Statuto o alla Legge elettorale. Dopo due elezioni saltate proprio per errori e vizi di procedure, il presidente del Consiglio regionale, Mario Pietracupa, non vuole correre rischi e ha convocato oggi la Conferenza dei capigruppo, allargata a tutti i consiglieri, con l’obiettivo di stabilire il programma di lavori per questa fine legislatura.

Si è trattato di una sorta di Consiglio regionale a “porte chiuse”, come lo ha definito lo stesso Pietracupa, per stabilire con tutti i partiti una strada comune. “Un confronto con tutti i colleghi che io ritengo importante – ha detto – per stabilire un percorso che sia il più neutro possibile. É evidente – ha aggiunto – che non possiamo procedere con provvedimenti che abbiano natura politica”.

Mario Pietracupa, intanto, è stato convocato dal sottosegretario Catricalà per chiarire quali attività possa mettere in campo l’Assemblea regionale in questa fase di avvicinamento alle nuove elezioni. L’incontro si terrà venerdì sera alle 19 a Roma, dopo la riunione a Venezia dei presidenti dei Consigli regionali sul tema della tutela dell’Adriatico.Rappresenterò al sottosegretario tutto il processo istituzionale già messo in campo – ha spiegato Pietracupa – e chiederò che ci sia un intervento ufficiale del Governo su ciò che si dovrà ancora fare in Molise, su incarico della Conferenza dei capigruppo”.

E proprio la Conferenza dei capigruppo ha stabilito in mattinata che il lavoro sulle modifiche alla Legge elettorale dipenderà dal confronto di venerdì prossimo alle 19, a Roma, tra il presidente Pietracupa e il sottosegretario Catricalà. Tra i vari interventi, segnaliamo quello del consigliere Chieffo che ha chiesto di portare in aula solo atti urgenti e condivisi, e quelli di Marinelli e Romano che si sono detti d’accordo nell’interpellare il Governo sull’attività del Consiglio, ma anche sugli atti della Giunta. Intanto, il Consiglio regionale tornerà a riunirsi domani alle 11 con la discussione, all’ordine del giorno, di tre proposte di legge.

 

Ultime Notizie