12.1 C
Campobasso
martedì, Aprile 16, 2024

Capracotta, nessun aumento per le aliquote IMU del 2012

RegioneCapracotta, nessun aumento per le aliquote IMU del 2012

Il Sindaco: “Abbiamo mantenuto inalterate le aliquote, malgrado le difficoltà”.

In riunione il Consiglio comunale di Capracotta, chiamato ad approvare le aliquote IMU per l’anno 2012 ed il regolamento che disciplina la nuova imposta. “Seppur tra mille difficoltà – commenta a latere dell’assise civica il sindaco Antonio Monaco – siamo riusciti a mantenere le aliquote fissate dalla legge. Pertanto, lo 0,40 per la prima abitazione e lo 0,76 per l’aliquota ordinaria. Ma le problematiche dell’Imposta Municipale Unica sono ancora tutte aperte rispetto ad una tassa di cui, al momento, non si conosce l’effettivo gettito”. Monaco, a tal riguardo, è ancora più esplicito: “Avremo modo di appurare la vera consistenza del gettito IMU dal mese di febbraio 2013; prima di allora si possono fare solo delle proiezioni. Oggi, l’unica certezza è che il Governo ha tagliato fortemente i trasferimenti ai Comuni, calcolando ipotetiche maggiori entrate dall’IMU. Una presunzione di legge che è stata giustamente contestata dalle associazioni degli Enti Locali – prosegue Monaco – soprattutto alla luce dei dati reali che in tantissimi casi, come per il nostro Comune, al momento non corrispondono alle entrate effettive. Per il 2012 – tiene a precisare il primo cittadino – il lavoro del Consiglio comunale è stato semplificato perché siamo stati chiamati a definire le aliquote quasi a fine anno, quindi a bilancio ormai definito. Dopo alcune attente valutazioni dello strumento contabile, sono state apportate alcune variazioni che hanno consentito di lasciare inalterate le aliquote”. Resta, comunque, il dubbio che le entrate reali potrebbero essere inferiori a quelle calcolate a tavolino nei palazzi romani, per cui c’è il rischio per il Comune di avere minori introiti. Ma il sindaco guarda all’odierno ed non nasconde la soddisfazione perchè “oggi, i cittadini di Capracotta non avranno alcun aggravio IMU, consapevoli però che nel 2013 potrebbe essere necessario rivedere il tutto. Per quella data ci auguriamo che il Governo non prosegua nella decurtazione dei trasferimenti agi Enti Locali. Intanto – conclude Monaco – esprimiamo soddisfazione per essere riusciti, almeno per il momento, a non gravare ulteriormente sui redditi dei nostri concittadini”.

 

Ultime Notizie