Home Regione Venafro, da dieci anni a lezione nelle “baracche”: protestano Cgil e Italia dei valori
Regione - 30 Ottobre 2012

Venafro, da dieci anni a lezione nelle “baracche”: protestano Cgil e Italia dei valori

I prefabbricati di Camelot, a Venafro, dal 2003 ospitano 320 bambini della scuola dell’infanzia e della primaria. Sono stati trasferiti qui da quando il primo circolo didattico di via Colonia Giulia fu dichiarato inagibile in seguito al terremoto di San Giuliano. Si parlò di una soluzione provvisoria. Ma a distanza di nove anni nulla è cambiato, mentre i disagi aumentano. Per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica la Cgil ha organizzato un presidio davanti alla scuola. Da anni si parla della realizzazione di un nuovo edificio scolastico, ma di fatto il progetto resta solo sulla carta. Sindacato e genitori parlano di una situazione ormai insostenibile, ma non solo a Venafro. La questione – ha detto Sergio Sorella, segretario della Flc Cgil Molise – sarà affrontata il 7 novembre prossimo a Campobasso, dove è atteso il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo. Anche il parlamentare Anita di Giuseppe interviene sul caso Venafro: “Purtroppo si sa, in Italia non esiste niente di più definitivo del provvisorio, cosi da dieci lunghi anni le cose sono rimaste immutate. I bambini ospitati nel campo ‘Camelot’ vivono il disagio di una struttura inadatta allo svolgimento delle lezioni. Per me è veramente inconcepibile che la scuola pubblica italiana sia ridotta così male, questa è una vicenda che non può più rimanere tale, di conseguenza le istituzioni competenti devono intervenire urgentemente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Recovery Plan, il Pd ne discute in streaming con l’eurodeputato Andrea Cozzolino

Il rilancio dell’economia molisana attraverso le risorse previste dal Recovery Plan: se ne…