17 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Legautonomie, “Giusto imporre maggiore sobrietà a regioni, comuni già sottoposti a simile disciplina”

RegioneLegautonomie, "Giusto imporre maggiore sobrietà a regioni, comuni già sottoposti a simile disciplina”

“Il decreto legge del governo che detta nuove regole finalizzate a riequilibrare la situazione finanziaria degli enti locali in difficoltà, nonché  a favorire la trasparenza e la riduzione dei costi degli apparati politici delle regioni è utile; è giusto imporre maggiore sobrietà alle regioni considerando che i comuni sono già sottoposti a una simile disciplina”.

In questa direzione vanno anche la previsione dell’obbligo del pareggio di bilancio – che per i comuni e le province esiste già – e la reintroduzione di forme di controllo sulla legittimità degli atti amministrativi”.

Lo dichiara Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, che prosegue: “Io ritengo che occorra una manutenzione straordinaria della riforma federale che ne salvaguardi gli aspetti più virtuosi e superi quelli che non hanno funzionato, anche nella prospettiva dei suoi impatti sul processo di risanamento finanziario e sul rispetto dei vincoli comunitari. Le misure adottate dal governo sono utili, ma attenzione ad una ricentralizzazione acritica delle responsabilità nella gestione delle risorse pubbliche.

La legge sul federalismo fiscale – continua Filippeschi – definiva i criteri per una ripartizione delle risorse basata sui fabbisogni e costi standard e su un riassetto della finanza pubblica basato su principi di responsabilità, rigore e contenimento dei costi. Questi principi vanno tradotti in pratica attraverso un processo condiviso da Governo, Parlamento e sistema delle autonomie, che riallinei la riforma federale agli obiettivi di risanamento strutturale della finanza pubblica. Bisogna cogliere la crisi come opportunità per trovare un nuovo punto di equilibrio tra le ragioni dell’autonomia e quelle dello stato centrale, nell’interesse dei cittadini e dei territori.

E’ un’operazione che dobbiamo fare assieme, stato centrale e autonomie, cominciando con il potenziare gli organi di concertazione già previsti e cominciando a ragionare seriamente sul superamento del bicameralismo perfetto e la creazione della camera delle autonomie”.

I provvedimenti del Governo per bloccare la deriva irresponsabile nella gestione del denaro pubblico, afferma Filippo Poleggi, componente del Coordinamento federale e Segretario del Molise di Legautonomie,sono sacrosanti ed è giusta, doverosa risposta all’ indignazione del Paese. Occorre però fermare Monti sulla riforma costituzionale, non perché riteniamo intoccabile la Carta, né per mancanza di consapevolezza che la riforma del Titolo 5° per certi aspetti ha prodotto guasti e va rivisto, né per difendere ciò che non va difeso, ma non spetta a Monti, né a questo Governo, da soli, raffazzonare un provvedimento sulle competenze regionali che rischia di provocare più danni che benefici senza una visione organica del cambiamento.

“Già gli interventi su Comuni e Province, prosegue il Segretario, disorganici e Infilati in provvedimenti di spesa, sono stati mal posti, espressi con fendenti disordinati, finalizzati a “risparmi” che restano sulla carta, che hanno generato confusione e disorientamento tant’è che gli enti locali non trovano una via d’uscita funzionale alle incertezze in cui sono stati gettati.

Sul riordino istituzionale è tempo di riflessione e interventi razionali considerando anche che gli Enti locali, in larga parte “virtuosi”, e le loro associazioni hanno da tempo elaborato un progetto, postoi anche all’attenzione del Parlamento con le varie proposte della  Carta delle Autonomie, che mette ordine nella gestione pubblica, nei rapporti tra Stato ed Enti Locali , stabilisce nuove regole, perchè si sappia “Chi fa che cosa”e si chiudano gli spazi agli avventurieri.

Non si può procedere con confuse e contraddittorie rottamazioni con la prospettiva di ritrovarsi sperduti, in un mare di macerie, senza esserci liberati di pirati e corsari”.

 

Ultime Notizie