3.7 C
Campobasso
sabato, Aprile 20, 2024

Isernia, ore di attesa sulla sorte dell’Amministrazione

AttualitàIsernia, ore di attesa sulla sorte dell'Amministrazione

Il Tar Molise si è riservato la decisione relativa alle dimissioni dei 17 consiglieri eletti al Comune di Isernia che hanno determinato lo scioglimento dell’Amministrazione.

Da una parte i ricorrenti, Mancini e i consiglieri di centrosinistra, la ex maggioranza, che si sono opposti alle dimissioni dei 17 di centrodestra; dall’altra questi ultimi, la ex minoranza, che difendono le ragioni del loro gesto. In mezzo la decisione dei giudici del tar, chiamati a stabilire se Ugo De Vivo, eletto sindaco di Isernia e i suoi, torneranno in sella a Palazzo San Francesco, oppure se dovrà rimanere il commissario in attesa di nuove elezioni. Si è tenuta l’udienza di merito al Tribunale amministrativo regionale. Queste le ragioni portate da Italo Spagnuolo Vigorita e Giovanni Fratangelo, avvocati che rappresentano i ricorrenti: “Sosteniamo che le dimissioni dei consiglieri non ancora convalidati non possano determinare lo scioglimento del Consiglio” hanno detto i due legali.

Duro Giovancarmine Mancini, presente in aula, che, assumendosi la responsabilità delle proprie parole, ha riferito alla stampa che il comportamento dei dimissionari è stato “un atto più di stile camorristico che politico”. Giallonardi, Papa, Colalillo e Di Nezza, avvocati dei 17 consiglieri di centrodestra del comune di Isernia che si sono dimessi, invece hanno argomentato le proprie tesi, sostenendo l’opposto. “La tesi dei ricorrenti – hanno spiegato – è una valutazione metagiuridica, una risposta che attiene alla gestionalità e non alla causa”. Questo il gergo tecnico, nella sostanza, sostengono che le dimissioni potevano essere date.

Contrariamente a quanto si pensava in un primo momento una volta terminata la discussione la decisione sul ricorso contro le dimissioni dei consiglieri del centrodestra al Comune di Isernia non è arrivata in giornata, ma a breve il collegio emetterà sentenza e non un dispositivo con carattere di urgenza.

Ultime Notizie