Pubblicato: mercoledì 08 gennaio, 2020 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Parco del Matese, lite sui confini. Legambiente: lasciate fuori aree naturalistiche importanti

Sta scatenando polemiche la mappa della zona molisana del Parco del Matese decisa dalla Giunta regionale. L’esecutivo di palazzo Vitale con una apposita delibera ha approvato una perimetrazione con esclusioni eccellenti ora proposta al ministero dell’Ambiente che dovrà validarla attraverso l’Ispra, l’Istituto Superiore per la protezione ambientale. C’è innanzi tutto una contrapposizione tra la perimetrazione decisa dalla Giunta e quella che invece aveva proposto il Servizio regionale competente, come pure non sono state tutte accolte le richieste del territorio.

Le esclusioni vengono denunciate innanzi tutto da Legambiente, l’associazione che più di tutte si è battuta per l’istituzione del Parco. “Non riusciamo a comprendere – protestano gli ambientalisti – come possano essere lasciate fuori dalla perimetrazione aree importanti come alcune zone dei territori di Guardiaregia, Longano e San Massimo, incluso Campitello Matese. Proprio su Campitello Legambiente osserva: “Si continua ad insistere sulla stazione sciistica nonostante l’assenza di precipitazioni nevose ci dimostri ormai l’insostenibilità economica e ambientale di quegli impianti”.

E poi ancora il comune di Bojano: lasciate fuori dall’area del Parco le sorgenti del Biferno e la frazione di Civita.

La perimetrazione presentata dall’Istituto Superiore per la protezione ambientale contiene inoltre un intervento per la conservazione dell’orso bruno marsicano attraverso un corridoio di collegamento mediante il fiume Volturno tra il Parco nazionale d’Abruzzo e l’istituendo Parco del Matese ma anche questa ipotesi è stata eliminata senza alcun dibattito.

Con Legambiente insorge anche il Movimento 5 Stelle che parla di “mancanza di coraggio” e contesta i confini decisi chiedendo di modificare la perimetrazione dopo una discussione sul tema con un Consiglio regionale monotematico. Anche il Movimento chiede infine chiarezza sul caso Campitello Matese: “Tagliato fuori dal Parco da una parte, pensando magari alla sua vocazione turistica, ma dall’altra la stessa Regione non fa nulla per valorizzare la stazione invernale come confermano gli impianti di risalita chiusi anche quest’anno”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi