Pubblicato: sabato 12 ottobre, 2019 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Incidente sulla Statale 17 all’altezza di Bojano: due morti e tre feriti. In prognosi riservata un 15enne e la nonna

Ancora sangue sulle strade molisane. E’ di due morti il bilancio della tragedia che si è consumata ieri sera, intorno alle 20, sulla Statale 17, all’altezza dello svincolo per Bojano. Un terribile incidente che ha coinvolto tre auto. Hanno perso la vita Antonio Angelini, di 77 anni e Gennaro Caraviello di 21 anni, entrambi di Bojano. Lo scontro, violento, tra due Fiat Punto. Su una il 77enne con la moglie e il nipote di 15 anni. Sull’altra il giovane alla guida, con la madre. Andavano verso Campobasso.

Dalle foto si vedono anche dei delimitatori. L’auto di Antonio Angelini ribaltata. Quella di Gennaro Caraviello, più avanti. Dopo l’impatto ha terminato la corsa contro il Gard rail. Coinvolta anche una Golf.

Lo scenario che si è presentato ai soccorritori terribile e straziante. I feriti, il sangue, pezzi di lamiera, vetri. Sul posto tre ambulanze del 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri da Bojano, l’Anas. A nulla è servita la corsa in Ospedale per il giovane Gennaro. Troppo gravi le ferite alla testa causate dall’impatto. Antonio Angelini, rimasto incastrato nella macchina ribaltata, era deceduto. Sua moglie, 72 anni e suo nipote, appena 15, finiti fuori dall’auto, sono stati portati in Ospedale. Entrambi in gravi condizioni, in Rianimazione. Entrambi ora in prognosi riservata. La madre di Gennaro, insanguinata, ha chiesto subito aiuto, accortasi della gravità della situazione. Shoccato il conducente della Golf e chi era con lui. Gli sguardi attoniti degli automobilisti fermi, durante le operazioni, laboriose e lunghe, dei Vigili del Fuoco. I Carabinieri hanno effettuato i rilievi per capire la dinamica dell’incidente. Impegnati anche gli uomini dell’Anas. La strada bloccata a lungo e traffico deviato.

Gennaro Caraviello, appena 21 anni, era un giovane sportivo, arbitro, studente, allievo infermiere e con la madre, infermiera, stava andando proprio al Cardarelli, a Campobasso. Antonio Angelini, chiamato da tutti Tonino, invece, era un ex poliziotto. Entrambi molto conosciuti e stimati a Bojano, che piange, adesso, altre due vittime della strada.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi