Pubblicato: domenica 08 settembre, 2019 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Disagi trasporti verso Val di Sangro, convocato incontro l’11 settembre

In centinaia, da diversi centri del Molise, ogni giorno viaggiano verso il nucleo industriale di Atessa Val Di Sangro. Da tempo, ormai, lamentano disagi notevoli per arrivare sul posto di lavoro. Di qui numerosi appelli e note inviate alle Regioni Abruzzo e Molise. C’è stato anche un incontro ad Atessa, al Comune.

Dalla Cgil, il segretario Franco Spina, ha fatto sapere che è arrivata la nota firmata dal sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo e dall’assessore regionale molisano ai Trasporti Niro con cui è convocato per mercoledì 11 settembre, in Abruzzo, un incontro del tavolo istituzionale a cui sono stati invitati tutti i soggetti interessati.

I lavoratori che devono raggiungere la Val Di Sangro – ha spiegato Spina – per ragioni incomprensibili, si sono visti sopprimere alcune fermate nel nucleo industriale di Atessa, senza avere più garantita la compatibilità di tempi con la presa in servizio nelle fabbriche”.

Per la Cgil è paradossale una rimodulazione del sistema che non contempli le necessità di chi usufruisce del servizio e allo stesso tempo che non si riesca a trovare una sintesi anche di modesta entità economica rispetto ai volumi totali del trasporto, nonostante l’evidenza dei disagi.

Il mondo del lavoro – ha rimarcato Spina, agganciandosi a un discorso di emergenza generale – dovrebbe essere al centro delle politiche governative e andrebbero superati eventuali problemi organizzativi. Alla luce di un calo di circa 2.000 abitanti,l’anno, per lo più che emigrano – ha continuato il sindacalista della Cgil – se come Regione ci permettiamo il lusso di trascurare anche tutti quelli che vogliono restare in Molise, ma devono spostarsi quotidianamente per lavorare, rischiamo di aggravare le nostre fragilità, oltre a creare un danno legato all’ulteriore arretramento economico regionale che deriva dal mancato introito delle tasse”.

Riorganizzare il settore, secondo Spina, significa incentrarsi sulle reali necessità del territorio e dei suoi cittadini e non basarsi meramente su parametri economici. Le criticità nel settore trasporti sono tante e la Cgil spera che l’incontro dell’11 settembre porti già a qualcosa di concreto e risolutivo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi