Pubblicato: venerdì 19 luglio, 2019 - Tempo di lettura: 1 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Difesa punto nascita di Termoli, domenica la manifestazione. Dura critica all’Asrem

Quasi ottomila firme raccolte in pochi giorni e una mobilitazione concreta per difendere il punto nascita dell’ospedale San Timoteo. L’appuntamento per la manifestazione di domenica 21 luglio alle 21 a Termoli rappresenta un’ulteriore impegno per coinvolgere e sensibilizzare la comunità rispetto a una questione che riguarda tutto il Basso Molise e il diritto alla salute in un’area martoriata da tagli e disagi. “Voglio nascere a Termoli”: un gruppo spontaneo e apolitico, quello che si è costituito all’indomani del provvedimento di chiusura del servizio, per ora bloccato dalla sospensiva del Tar, e una determinazione che punta a mantenere e potenziare la sanità di territorio definito “sotto attacco” svegliando le coscienze e superando ogni campanilismo e atteggiamento remissivo. Una manifestazione pacifica e itinerante che prevede anche un momento nel centro storico con gruppi e artisti locali per coinvolgere anche turisti e visitatori e ribadire il senso di una protesta condivisa. In piazza Duomo ci saranno, tra gli altri, gli interventi del sindaco Roberti e dell’avvocato Massimo Romano e poi un minuto di silenzio. Intanto, in vista dell’udienza al Tribunale amministrativo regionale di mercoledì 24 luglio l’Asrem ha deciso di costituirsi in giudizio rispetto al ricorso presentato da sindaci e cittadini. Una decisione che non ha fatto altro che alimentare rabbia e proteste. “Se avremo ragione – ha affermato Francesco Roberti – chiederemo le dimissioni in massa di tutti i vertici aziendali”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi